PUNTO 1-GTech, Corte Conti respinge riduzione sanatoria 'new slot' al 20%

venerdì 8 novembre 2013 16:59
 

(Aggiorna con nota società)

MILANO, 8 novembre (Reuters) - La Corte dei Conti ha respinto le istanze presentate da GTech e dalle altre concessionarie di slot machine per ridurre dal 30% al 20% la sanatoria sul caso 'new slot'.

Lo dice una nota della società confermando quando anticipato da una fonte.

"In data odierna la Corte dei Conti ha confermato il decreto emesso in Camera di Consiglio lo scorso 30 ottobre nei confronti della controllata Lottomatica Videolot Rete (LVR), per la definizione agevolata del contenzioso sugli apparecchi da intrattenimento con cui è stata fissata la somma dovuta da quest'ultima nella misura del 30% dei 100 milioni quantificati dalla sentenza di primo grado del febbraio 2012", si legge nel comunicato.

LVR entro il 15 novembre provvederà a integrare il versamento già effettuato di circa 20 milioni per un importo ulteriore di circa 10 milioni.

GTech ha già accantonato in bilancio i 30 milioni di euro corrispondenti al 30% della penale contestata in primo grado, cifra massima prevista dal decreto Imu di agosto e poi confermata dalla Corte dei Conti a fine ottobre. Un recente emedamento aveva abbassato la soglia al 20%, inducendo le concessionarie a presentare una nuova istanza.

La vicenda nasce dalla contestazione, da parte della Corte dei Conti, a 10 concessionari di slot machine di danni erariali per un totale di 2,5 miliardi di euro per il mancato rispetto di alcuni livelli di servizio tra 2004 e 2007. Alla controllata di GTech Lottomatica Videolot Rete erano stati contestati in primo grado 100 milioni di euro.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia