November 8, 2013 / 12:52 PM / 4 years ago

PUNTO 2-Imu, Letta promette che seconda rata 2013 sarà cancellata

3 IN. DI LETTURA

* Copertura da maggiori entrate, banche nel mirino

* Brunetta accusa Saccomanni di mettere in allarme i mercati

* Il fronte della service tax (Aggiunge fonte governativa all'undicesimo paragrafo)

ROMA, 8 novembre (Reuters) - Il governo ribadisce l'impegno di cancellare anche la seconda rata dell'Imu dovuta nel 2013 su abitazioni principali, terreni agricoli e fabbricati rurali.

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Enrico Letta, cercando di chiudere le polemiche con il Pdl.

"È una decisione già presa e sulla quale non si torna . Su questo mi preme essere secco e, se possibile, definitivo", ha detto il capo del governo.

Rispettare il patto con il Pdl, che ha fatto dell'Imu il suo cavallo di battaglia, obbliga il ministero dell'Economia a trovare 2,4 miliardi di coperture. L'alternativa è violare l'impegno assunto con la Commissione europea di mantenere l'indebitamento netto entro il 3% del Pil.

"Il reperimento delle risorse non è una cosa facile", aveva detto martedì da Londra il ministro Fabrizio Saccomanni, scatenando reazioni critiche nel partito di Silvio Berlusconi, soprattutto da parte di Renato Brunetta.

Il capogruppo del Pdl alla Camera è tornato oggi alla carica accusando Saccomanni di mettere "in fibrillazione il Paese e i mercati".

"Noi non abbiamo mai avuto dubbi, ma siccome erano nate polemiche lo abbiamo ribadito", ha detto il titolare delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, annoverato fra le colombe del partito.

Letta assicura che il governo cancellerà la seconda rata "nei prossimi giorni".

Il governo non ha ufficialmente scoperto le carte sulle coperture. Di certo c'è che i margini per contenere la spesa pubblica sono di fato nulli a meno di due mesi dalla fine dell'anno.

L'opzione che i tecnici di Via XX Settembre stanno studiando consiste nel ricorrere ancora una volta alla leva fiscale aumentando gli acconti Ires e Irap di fine novembre.

"Le ipotesi sono varie. In primis c'è l'aumento degli acconti per le banche. Se è possibile, il governo vuole evitare di colpire le imprese", spiega una fonte governativa.

Il Tesoro ha sempre presentato la manovra sull'Imu come un'operazione temporanea di sostegno a un'economia ancora anemica. Dal 2014 l'imposizione sugli immobili assumerà una forma diversa.

La legge di Stabilità istituisce una nuova imposta sui servizi comunali (Trise) e sopprime sia l'Imu sulle prime case (fanno eccezione solo le case di lusso, di pregio artistico o storico) sia la Tares, la tassa sui rifiuti e sui servizi urbani in vigore nel 2013. Quindi, dal prossimo anno su quasi tutte le prime case si applicherà la Trise, sulle case diverse dall'abitazione principale si applicherà sia l'Imu sia la Trise.

Il Pdl si prepara a dare battaglia in Parlamento perché la Trise, nella parte che finanzia i servizi indivisibili, mantiene una forte componente patrimoniale sulle abitazioni principali.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below