Consiglio ministri domani, confronto aperto su Destinazione Italia - fonti

giovedì 7 novembre 2013 19:24
 

* Per ora non c'è l'ordine del giorno

* Traballano cessione crediti Gse, portabilità conto corrente

* Semplificate le Siiq: distribuzione utili scende al 70%

* Rete carburanti: chiusura per 5.000 impianti

di Giuseppe Fonte

ROMA, 7 novembre (Reuters) - Palazzo Chigi ha convocato per domani alle 10,00 il Consiglio dei ministri, ma senza indicare l'ordine del giorno.

Lo riferiscono fonti governative mentre è ancora aperto il confronto dentro il governo sul disegno di legge che deve dare una prima attuazione al pacchetto di misure per attirare gli investimenti esteri contenute nel documento Destinazione Italia.

Il governo dovrebbe esaminare anche un secondo ddl in materia ambientale. Tecnicamente i due provvedimenti sono collegati alla legge di Stabilità, una formula che dovrebbe garantire maggiore celerità nell'esame parlamentare. Camera e Senato sono però in piena sessione di bilancio e difficilmente potranno avviare l'esame delle leggi prima di aver licenziato la manovra.

La bozza del disegno di legge su Destinazione Italia, anticipata ieri da Reuters, recepisce numerosi interventi messi a punto dal ministro dello Sviluppo, Flavio Zanonato.   Continua...