Saccomanni a FT: Bce allenti politica monetaria per combattere euro forte

martedì 5 novembre 2013 09:55
 

LONDRA, 5 novembre (Reuters) - Il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, sollecita la Bce ad allentare la politica monetaria, domandandosi quanto sia realmente efficace la strategia della banca centrale di intervenire solo verbalmente per limitare la forze dell'euro, secondo quanto riportato stamani dal Finanzia Times.

"L'euro al momento è la moneta più forte contro dollaro, lo yuan, la sterlina e il franco svizzero", ha detto Saccomanni secondo Ft.

"Ciò deve rispecchiare la percezione della linea di politica monetaria in Europa di fronte a quello che altri Paesi stanno facendo ora e che faranno nell'immediato futuro. Se capisco i mercati vogliono vedere qualche azione concreta a un certo punto e potrebbe essere prima della fine dell'anno".

L'euro ha guadagnato oltre il 5% contro dollaro negli ultimi quattro mesi, aumentando le preoccupazioni che possa limitare il principio di ripresa nell'area della moneta unica.

Saccomanni, ex direttore generale della Banca d'Italia, ha detto che le rassicurazioni della Bce che i tassi resteranno bassi fino a che l'economia non si riprenderà "non sembrano funzionare bene come sperato".

Il presidente della Bce, Mario Draghi, dopo il Consiglio di giovedì dovrebbe indicare che Francoforte è pronta ad allentare ulteriormente la politica monetaria dopo che l'inflazione annua della zona euro è scesa allo 0,7% in ottobre, il livello minimo in quasi quattro anni e ben al di sotto del target Bce del 2%.

Tutti tranne uno dei 23 trader sul mercato monetario interpellati lunedì dalla Reuters si aspettano che il tasso di riferimento resti invariato questa settimana.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia