Btp positivi ma riducono rialzo apertura, preparativi per Btp Italia

lunedì 4 novembre 2013 13:22
 

MILANO, 4 novembre (Reuters) - Il mercato obbligazionario
italiano è positivo stamane, anche se a metà seduta ha ridotto e
in qualche caso annullato i guadagni dell'apertura. 
  Il leggero allargamento del differenziale di rendimento tra
decennali italiani e spagnoli potrebbe essere indice di qualche
tensione legata all'imminente avvio dell'offerta del nuovo Btp
Italia, ma "in generale il mercato è buono e ottimista con un
buon steepening della curva e buoni volumi" dice un dealer. 
    Più in generale, infatti, il mercato è sostenuto da
aspettative di nuove mosse distensive della Bce, con la
scommessa che già in occasione del meeting di politica monetaria
di giovedì Mario Draghi possa farvi qualche accenno, dopo dati
inflattivi della scorsa settimana molto più deboli delle attese.
Inoltre, anche sul fronte Usa, la riduzione del programma di
stimolo monetario sembra rinviata all'inizio del prossimo anno,
il che offre ulteriore respiro e sostegno al mercato
obbligazionario.
   A metà seduta sulla piattaforma TradeWeb la forchetta di
rendimento tra decennali italiano e tedesco si
assesta a 244 punti base, dopo un'apertura appena sotto i 240 pb
e dai 243 pb della chiusura di venerdì scorso. 
   Il Btp di riferimento a dieci anni marzo 2024, che in
apertura era a 4,079%, è a 4,118% in linea con la
chiusura venerdì di 4,117% . 
    Il rendimento del decennale spagnolo stamane è a 3,999%
. 
   
    IN ARRIVO DOMANI NUOVA OFFERTA BTP ITALIA 
    Il Tesoro italiano aprirà domattina le offerte della quinta
edizione del Btp Italia indicizzato all'inflazione italiana, che
avrà scadenza 12 novembre 2017. Il Tesoro - per calmierare
l'ammontare del collocamento - si è riservato la possibilità di
chiudere l'offerta già a partire dalle 14 del giorno successivo
fino a venerdì, con previsioni comunque di una size sui 10
miliardi. 
    Certamente a condizionare la domanda sarà la cedola minima
che il Tesoro comunicherà più tardi. 
    I dealer iniziano a fare previsioni, ma in base ai calcoli
sembrerebbe escluso - contrariamente a un paio di settimane fa,
quando venne annunciata l'emissione - che la cedola minima possa
essere uguale a quella del Btp Italia  emesso lo scorso aprile,
del 2,25%. 
    "Il mercato da allora è migliorato - per fortuna, bisogna
dire - e i rendimenti sono scesi" dice un dealer. 
    Il riferimento principale è proprio il BTPi Italia aprile
2017. Questo titolo quota stamane 100,64 per un rendimento del
2,05%. 
    "Considerando che il nuovo titolo è di sette mesi più lungo,
il ricalcolo mostra un rendimento del 2,15%" dice un dealer
"livello che potrebbe reappresentare la cedola minima che verrà
comunicata, a meno che il Tesoro non voglia offrire un premio su
di essa e salire al 2,20%". Altri vedono questo livello
improbabile. "Vedo la cedola più sul 2,15% che sul
2,20%" dice uno strategist, "tenuto anche conto che il Tesoro
comunicherà successivamente la cedola definitiva e potrà
'correggerla' al rialzo in base alle richieste o all'andamento
del mercato".
    Più in generale, le considerazioni da fare circa la
convenienza di questo titolo vanno fatte rispetto alle
prospettive di inflazione. Certo, il dato sull'inflazione
italiana di ottobre reso noto la scorsa settimana ha decisamente
sorpreso. Contro attese di un +1,2% annuo, il Nic a cui fa
riferimento il linker è risultato a +0,7%, nuovo minimo da
novembre 2009, per un congiunturale di -0,3% 
    Le 'breakeven inflation' (l'inflazione attesa dagli
investitori) sono ovviamente decisamente scese. "Tuttavia questi
titoli restano comunque un buon acquisto rispetto ai titoli
nominali e quindi credo che la domanda sarà comunque buona" dice
un altro.
     Con il nuovo Btp Italia, il Tesoro ha introdotto per la
prima volta un limite quantitativo per il singolo ordine. Il
tetto massimo è stato fissato a 500.000 euro, cosa che
obbligherà chi vuole acquistare importi maggiori - soprattutto
investitori professionali - a spezzare la richiesta in più
ordini.
    "Prevedo un gran traffico domani, speriamo che non ci siano
imbuti nell'immissione degli ordini e che il sistena informatico
regga" dice un altro.
   
    
 ========================== 13,00===========================
FUTURES BUND DICEMBRE       141,91   (+0,06)
FUTURES BTP DICEMBRE        115,09   (+0,04)  
BTP 2 ANNI (GIU 15)     103,175  (+0,053)  1,374%
BTP 10 ANNI (MAR 24)   103,530  (+0,013)  4,117% 
BTP 30 ANNI (SET 44)    98,283  (+0,218)  4,916% 
========================= SPREAD (PB)========================== 
                                              ULTIMA CHIUSURA   
 
TREASURY/BUND 10 ANNI   93            92 
BTP/BUND 2 ANNI          127           130        
BTP/BUND 10 ANNI       244           243 
  livelli minimo/massimo            239,7-244,1  240,1-245,3   
BTP/BUND 30 ANNI       232           233
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   274,3         271,2  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   79,9          81,6
=============================================================== 
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia