PUNTO 1-Decadenza Berlusconi, giunta Senato decide per voto palese

mercoledì 30 ottobre 2013 14:21
 

* Decisione assunta con 7 voti a favore e 6 contro

* Per Bernini ci saranno effetti su rapporti con Pd, governo

* Ancora non fissata votazione in aula (aggiorna con dichiarazioni, background)

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA, 30 ottobre (Reuters) - La giunta per il Regolamento del Senato ha deciso oggi che l'aula di Palazzo Madama dovrà votare a scrutinio palese sulla decadenza da parlamentare dell'ex premier Silvio Berlusconi, dopo la sua condanna definitiva per frode fiscale.

Lo ha annunciato la senatrice Pdl, Anna Maria Bernini, al termine della attesa riunione di stamani.

La decisione, che provoca nuove tensioni tra Pdl e Pd e getta nuove ombre sulla tenuta del governo, è stata presa con 7 voti a favore e 6 contro (il presidente della giunta, Pietro Grasso, che è anche presidente del Senato, non vota per prassi).

"La giunta ha votato, ha partorito un mostro costituzionale", ha detto Bernini ai cronisti subito dopo il voto. "E' stata una decisione contra personam... che modifica in modo surrettizio e anomalo il regolamento del Senato".

Decisiva nel voto di oggi è stata la scelta di Linda Lanzillotta, di Scelta Civica, che dopo aver espresso dubbi ha poi proposto lo scrutinio palese solo perché la decisione riguarda non "il voto sulla persona" di Berlusconi ma sul suo status di parlamentare, secondo la legge Severino.   Continua...