Legge Stabilità, Letta aperto a modifiche senza sfasciare conti

mercoledì 30 ottobre 2013 09:44
 

ROMA, 30 ottobre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Enrico Letta è consapevole che la legge di Stabilità si può migliorare e si dice aperto a modifiche in Parlamento, a patto che si rispettino gli impegni di bilancio.

In una intervista a Radio Anch'io, Letta ha detto: "E' una legge di Stabilità equilibrata...Si potrebbe fare di più e meglio. Sono pronto a discuterne in Parlamento, ma i conti non vanno sfasciati".

"Mantenendo questi equilibri, deve essere una legge di Stabilità che sia in grado di allocare al meglio le risorse, ma l'equilibrio va mantenuto, dalla crisi se ne esce passo passo", ha aggiunto il premier.

Letta ha confermato che alla fine dell'anno "ci saranno i primi segnali di crescita reale".

"Sono determinato a far sì che nulla rubi al nostro Paese la possibilità [di crescere]. Io sono moderatamente ottimista".

Il governo ha tagliato ieri la stima sul Pil del 2013 a -1,8% dal precedente -1,7% indicato il 20 settembre ma ha migliorato la previsione del 2014 a +1,1% da +1%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia