Cina, banca centrale introduce nuovo tasso riferimento 'prime'

venerdì 25 ottobre 2013 14:13
 

PECHINO, 25 ottobre (Reuters) - La banca centrale cinese ha introdotto un nuovo riferimento per guidare i tassi applicati dalle banche, come ultima tappa nel processo di liberalizzazione del settore finanziario mirato a ridurre le distorsioni che ancora pesano sulla seconda economia mondiale.

Questo 'prime rate', o tasso di interesse preferenziale - spiega la banca centrale - servirà da riferimento per gli istituti commerciali nell'applicare i tassi richiesti ai migliori clienti.

Pechino intende progressivamente abbandonare il controllo sui tassi, favorendone un andamento legato al mercato, e in ques'ottica a luglio scorso ha abolito il 'pavimento', soglia al di sotto della quale alle banche cinesi non era permesso di accordare finanziamenti.

Non è stato invece finora eliminato il plafond sui tassi dei depositi, mossa che la maggioranza degli analisti ritiene fondamentale in direzione di una liberalizzazione del credito cinese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia