Manovra, bozza decreto sospende Iva aumentando accise e acconti

venerdì 27 settembre 2013 17:27
 

ROMA, 27 settembre (Reuters) - Il governo dovrebbe sospendere l'aumento dell'Iva dal primo ottobre al 31 dicembre aumentando sia le accise sui carburanti sia gli acconti Ires e Irap di novembre sulle società di capitali.

Lo prevede la bozza del decreto legge che il ministero dell'Economia sta preparando per il Consiglio dei ministri, ufficialmente non ancora convocato.

Oltre a rinviare di tre mesi l'aumento di un punto dell'aliquota Iva oggi pari al 21%, la bozza prevede che "entro il 31 dicembre" il governo ridefinisca le aliquote ridotte del 4 e del 10% "nonché gli elenchi dei beni da assoggettare alle medesime in modo tale da assicurare, a decorrere dall'anno 2014, l'invarianza del gettito complessivo".

Gli acconti Ires e Irap sulle società di capitali salgono "per il solo 2013" al 103 dal 101% (gettito 890 milioni).

Le accise su benzine e gasolio salgono di 2 centesimi fino al 31 dicembre 2013 e di 2,5 centesimi dal primo gennaio 2014 al 15 febbraio 2015. Il Tesoro si aspetta di incassare 184,9 milioni quest'anno e 906,6 milioni nel 2014.

Inoltre, la bozza rifinanzia la cassa integrazione in deroga con altri 330 milioni di euro nel 2013.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia