PUNTO 1-Debiti Pa, ceduti a banche 6,2 mld a fine 2012 - Abi

mercoledì 25 settembre 2013 17:08
 

(Aggiunge contesto)

ROMA, 25 settembre (Reuters) - Ammontano a 6,2 miliardi i crediti vantati verso la pubblica amministrazione, scaduti entro la fine del 2012 e quindi pagabili, che le imprese hanno ceduto a banche e intermediari finanziari.

Lo rende noto l'Abi spiegando che per circa 3,5 miliardi di crediti la banca ha avuto un trasferimento pieno (pro soluto), mentre per 2,7 miliardi l'impresa resta a garanzia (pro solvendo).

Le imprese hanno effettuato circa 1 milione e 200.000 operazioni con 161 banche e intermediari, spiega l'Abi fornendo i risultati della rilevazione consegnata al ministero dell'Economia.

Il 16 aprile l'associazione delle banche italiane aveva indicato in 17 miliardi il totale dei crediti ceduti alle banche, parlando però di "cifre oggetto di verifica".

Il ministero dell'Economia si è impegnato a liquidare tutti i debiti commerciali pendenti da oltre 30-60 giorni entro il 2014, prima che il Fiscal compact renda la gestione del bilancio più rigida. Finora il governo ha definito i termini per liquidare alle imprese fornitrici della pubblica amministrazione 47 miliardi tra il 2013 e il prossimo anno.

L'operazione sarà completata con la legge di Stabilità e sulla base del censimento che il Tesoro sta ultimando (il termine di legge è scaduto il 15 settembre scorso).

Il decreto 35 del 2013 prevede che il governo possa rimborsare alle banche i debiti oggetto di cessione pro soluto attraverso l'assegnazione di titoli di Stato.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia