Minibond e bond energetico, misure forse già in Cdm venerdì-Firpo

mercoledì 25 settembre 2013 16:25
 

* Ministero Sviluppo prevede emissioni minibond per 8/9 mld entro fine 2013

* Sconto in bolletta energetica per 2/3 mld da finanziare con bond Gse

* Con bond energetico atteso sconto in bolletta 7/8%

di Giulio Piovaccari e Francesca Landini

MILANO, 25 settembre (Reuters) - Potrebbe arrivare già col Consiglio dei ministri di venerdì 27 un provvedimento apposito del governo per dare attuazione alle nuove norme sui minibond contenute in 'Destinazione Italia' e per la definizione del quadro per il lancio del bond per la riduzione della bolletta energetica a carico delle imprese.

A dirlo è il responsabile della segreteria tecnica del ministero dello Sviluppo economico, Stefano Firpo.

"Stiamo spingendo per partire già questo venerdì, con un collegato al decreto Ilva" afferma Firpo, aggiungendo che in alternativa "si potrebbe pensare ad ottobre, con un collegato alla Legge di stabilità".

I cosiddetti minibond furono lanciati dal governo Monti col 'Decreto sviluppo' con l'obiettivo di fornire alle piccole e medie imprese un canale di finanziamento alternativo, in un momento di stretta sul credito bancario.

Destinazione Italia individua una serie di misure che dovrebbero ulteriormente potenziare il ricorso a tale strumento, già sfruttato in questi mesi da società come Cerved, Guala Closures, Sisal, Ivs Group, Teamsystem, Cassa del Trentino, Gamenet, Zobele Holding o la piemontese Caar (per ora l'unica vera piccola impresa ad aver lanciato un minibond, da 3 milioni di euro, quest'estate), ma anche da realtà di maggiore dimensione, sebbene non quotate, come Ferrovie dello Stato, Salini Costruttori o Manutencoop.   Continua...