Usa,dibattito tetto debito, blocco governo non colpirà rating-Moody's

martedì 24 settembre 2013 16:32
 

NEW YORK, 24 settembre (Reuters) - Una impasse sulla questione del tetto del debito e il rischio di un blocco dell'amministrazione federale americana non avranno probabilmente un effetto negativo sulla valutazione del merito di credito degli Stati Uniti, essendo tali eventi circoscritti nel breve termine.

Lo dice un'analista dell'agenzia di rating Moody's.

"Al momento non vediamo (un taglio del rating) come conseguenza di questi eventi di breve termine", ha spiegato Steven Hess, responsabile analisi per il rating sovrano americano.

"Il rating è basato più su prospettive di lungo termine per il debito, piuttosto che su eventi di breve termine", ha aggiunto.

Moody's si aspetta che il tetto del debito sia aumentato e il blocco delle attività dell'amministrazione federale evitato, si legge in un report diffuso oggi.

Il termine perchè il Congresso autorizzi il governo a proseguire l'attività di spesa scade il 30 settembre, ultimo giorno dell'anno fiscale, a meno che non venga approvata una "risoluzione ponte" che permetta all'amministrazione di continuare ad operare.

Alcuni esponenti repubblicani stanno minacciando lo stallo sul provvedimento. Il governo ha raggiunto iil limite di 16,7 mila miliardi di dollari fissato per il debito a maggio, ma ha evitato il default sulle sue obbligazioni grazie all'utlilizzo di misure di emergenza per la gestione di cassa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia