Governo, certo che la stabilità prevarrà - Letta

martedì 24 settembre 2013 14:45
 

ROMA, 24 settembre (Reuters) - Il premier Enrico Letta si dice sicuro che la stabilità del suo esecutivo non sarà scalfita dalle vicende giudiziarie di Silvio Berlusconi, anche se non è facile presiedere un governo di grande coalizione.

Parlando in inglese al Council of foreign relations a New York - ripreso dalle televisioni italiane con la traduzione simultanea in italiano -, Letta ha detto con riferimento al leader del centrodestra e alla questione della sua decadenza da parlamentare: "Sono certo che troveremo una soluzione nel rispetto dello stato di diritto e altrettanto certo che la stabilità prevarrà".

Il premier ha tuttavia ammesso che "i governi di grande coalizione non sono mai facili da gestire", ma si è detto altrettanto convinto che, grazie alla politica economica del suo esecutivo, "alla fine di questo anno protremo avere una crescita positiva".

Quanto al debito pubblico Letta ha stimato che "se arriviamo a tassi di interesse (sul debito sovrano) al 4%, come credo possiamo fare, a fine anno e il 3%, come mi auguro si possa fare il prossimo anno, si potrà rendere il nostro debito sostenibile".

(Roberto Landucci)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia