PUNTO 1-Fed, non escluso taglio Qe già quest'anno - Dudley a Cnbc

martedì 24 settembre 2013 13:48
 

(Aggiunge altre dichiarazioni, in coda)

NEW YORK, 24 settembre (Reuters) - La riduzione della portata del programma di stimolo dell'istituto centrale americano nel corso di quest'anno non è da escludere, ma la Fed si aspetta una crescita economica più lenta rispetto alle stime di giugno.

Lo ha detto William Dudley, presidente della Fed di New York, ritenuto molto vicino al presidente Ben Bernanke, in un un'intervista a Cnbc.

"Certamente non vogliamo escluderlo", ha spiegato, riferendosi all'ipotesi di una riduzione del programma di acquisto bond, che attualmente procede al ritmo di 85 milairdi al mese, già quest'anno.

"La cosa che vogliamo enfatizzare davvero è che (la decisione) dipende dai dati, non dal tempo", ha aggiunto.

Dudley ha inoltre ribadito che il piano articolato da Bernanke per arrivare a chiudere il programma di quantitative easing intorno alle metà dell'anno prossimo resta "intatto".

Dudley ha aggiunto che "si potrebbe attendere molto tempo" dopo la riduzione della disoccupazione oltre il 6,5% prima di alzare i tassi, secono quanto risulta da una trascrizione di Cnbc.

Circa il prossimo presidente Fed - quando a gennaio scadrà il mandato di ben Bernanke - Dundley ha detto che se Janet Yellen venisse nominata non ci saranno grossi cambiamenti di politica monetaria.

"Penso che sarebbe molto coerente con la politica monetaria che abbiamo avuto in passato", ha detto Dudley. "Non vedo un grande cambiamento nella politica monetaria".   Continua...