Zona euro ancora fonte di rischio, crescita in 2014 - Padoan (Ocse)

martedì 24 settembre 2013 13:04
 

LISBONA , 24 settembre (Reuters) - L'area della moneta unica europea rimane "una notevole fonte di rischio", anche se il rischio sistemico relativo a una sua crisi di debito si è ridimensionato.

Lo ha detto Pier Carlo Padoan, capo economista dell'Ocse, l'Organizzazione per la Cooperazione e lo sviluppo Economico, in una conferenza.

Nella zona euro una crescita economica positiva dovrebbe tornare solo nel 2014 - ha aggiunto Padoan - mentre quest'anno la crescita dovrebbe essere ancora negativa, nonostante una ripresa in molti paesi, tra cui il Portogallo.

L'economista ha inoltre detto che se da una parte il risanamento strutturale proseguirà nel 2014, dall'altro i paesi della zona euro dovrebbero consentire agli stabilizzatori automatici di lavorare e concentrarsi sulla lotta agli elevati tassi di disoccupazione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia