PUNTO 1- Tesoro, funding 2013/2014 in area 470 mld, in arrivo Btp 7 anni

martedì 24 settembre 2013 17:07
 

* Su funding 2013 pesa pagamento debiti PA, cattivo andamento conti pubblici

* Cannata: appetito per nuova scadenza Btp 7 anni, prima emissione 3/4 mld

* Incertezza politica pesa su livello rendimenti, investitori non mancano (aggiunge dichiarazioni Cannata, contesto)

di Luca Trogni

MILANO, 24 settembre (Reuters) - Il Tesoro completerà il 2013 con un funding attorno ai 470 miliardi e il prossimo anno è atteso da un volume analogo.

Le stime sono di Maria Cannata, la responsabile del Tesoro per la gestione del debito pubblico, che, di fronte a impegni di finanziamento che non accennano a diminuire, annuncia, ancora una volta, un nuovo strumento con lo scopo di allargare la gamma del 'made in Italy' a disposizione degli investitori e di fronteggiare senza affanno la peggiorata situazione.

"Vi è un appetito crescente per la scadenza a 7 anni. In parte lo abbiamo soddisfatto con le operazioni off the run. Adesso stiamo monitorando il mercato per rilanciare questa scadenza", ha detto oggi nel corso del suo intervento a un convegno. E più tardi ha rafforzato quella che è molto più di una ipotesi con le prime indicazioni: un primo collocamento 'benchmark size' - nell'ordine quindi dei 3/4 miliardi - e la possibilità di ricorrere per il debutto a una emissione via sindacato.

Dopo il successo del Btp Italia l'idea è quella di introdurre un nuovo titolo che, oltre ad agevolare il funding, allunghi la vita media del debito, sostituendo in parte le emissioni a 5 e anche a 3 anni.

La durata media del debito si è ancorata nel 2013 attorno ai 6 anni e mezzo, vanificando la speranza del Tesoro di riportarla in area 7 anni dove si collocava nel triennio precedente l'impervio 2012.   Continua...