Iva, rinvio aumento a 2014 è ipotesi plausibile per Fassina (Pd)

lunedì 23 settembre 2013 11:04
 

ROMA, 23 settembre (Reuters) - Rinviare l'aumento dell'Iva di tre mesi, dal primo ottobre al primo gennaio, "è un'ipotesi plausibile" secondo il vice ministro dell'Economia in quota Pd, Stefano Fassina.

Intervistato da Radio 24, Fassina dice che gli spazi di manovra sul bilancio sono scarsi e torna a chiedere di "riconsiderare la seconda rata dell'Imu", mantenendo l'imposta sul 10% delle abitazioni principali di maggior valore.

"Abbiamo messo sul tavolo anche l'intervento sul cuneo fiscale, oltre che l'intervento sull'Iva e quello sull'Imu. E quindi per i prossimi tre mesi siamo allo stesso punto, una coperta cortissima che non consente di fare tutto", dice il vice di Fabrizio Saccomanni a via XX Settembre.

In un colloquio con il Corriere della Sera di ieri, l'ex direttore generale della Banca d'Italia ha minacciato le dimissioni se le pressioni di Pd e Pdl dovessero compromettere l'impegno a ridurre il rapporto deficit/Pil del 2013 al 3 dal 3,1% tendenziale, una manovra da quasi 1,6 miliardi.

"Non ci si può comportare come se fossimo in campagna elettorale, dobbiamo fare i conti con i dati della realtà e il discorso di verità che Saccomanni ieri ha posto è un discorso ineluttabile", ha commentato Fassina.

Dal primo ottobre l'aliquota ordinaria dell'Iva salirà di un punto percentuale al 22%. Nella Nota di aggiornamento al Def il Tesoro dà per "deciso" l'aumento.

Il Pdl ha però minacciato più volte di far cadere il governo se non saranno accolte le sue richieste di totale abolizione dell'Imu sulla prima casa e non aumento dell'Iva.

Il rinvio di tre mesi dell'incremento dell'Iva costerebbe 1 miliardo. Risorse che il governo ha difficoltà a trovare se vuole accontentare il Pdl cancellando la seconda rata dell'Imu su prime case, fabbricati rurali e terreni agricoli (2,4 miliardi) e rifinanziare alcune spese come le missioni militari all'estero e la cassa integrazione in deroga.

Considerando anche l'imminente correzione dei saldi, Saccomanni dovrebbe trovare da qui a fine anno 5,5-6 miliardi se vuole evitare censure dall'Europa e accontentare i partiti di maggioranza.   Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Iva, rinvio aumento a 2014 è ipotesi plausibile per Fassina (Pd) | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,915.89
    +0.60%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,113.71
    +0.45%
  • Euronext 100
    1,007.83
    -0.40%