Governo, Saccomanni resti al suo posto, senza ricatti - Lupi a stampa

lunedì 23 settembre 2013 08:08
 

MILANO, 23 settembre (Reuters) - Il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni non deve dimettersi ma lavorare con gli altri ministri per trovare una soluzione che permetta di evitare l'aumento dell'Iva a partire da ottobre e rispettare gli impegni presi con l'Europa, riportando il rapporto deficit/Pil entro i limiti del 3% "senza ricatti".

Lo dice in un'intervista a 'La Repubblica' il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi, all'indomani della minaccia di un passo indietro del titolare dell'Economia che, in un colloquio con il Corriere della Sera, si è detto non più disposto ad accettare compromessi, ritenendo inevitabile l'aumento dell'Iva.

"Saccomanni non si deve dimettere, sono sicuro che lavorerà ancora con noi", ha detto il ministro, esponente dalla rinata Forza Italia. "Non ci devono spaventare i toni dei partiti, siamo noi a dover trovare delle soluzioni", ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia