Usa, costi invecchiamento invertiranno miglioramento deficit - Cbo

martedì 17 settembre 2013 16:43
 

WASHINGTON, 17 settembre (Reuters) - Negli Stati Uniti i miglioramenti delle prospettive di deficit e debito nel breve termine saranno più che surclassati dai costi di una crescente spesa per l'assistenza per una popolazione sempre più anziana.

E' quanto mette in evidenza il Congressional Budget Office (Cbo), l'organismo di controllo sul bilancio del congresso Usa.

Secondo le nuove stime a lungo termine rese note oggi, nell'ipotesi che le attuali politiche fiscali e di spesa restino invariate, il deficit toccherebbe il 6,4% del prodotto interno lordo nel 2038, a fronte del 3,9% di quest'anno.

Per il 2015 il deficit dovrebbe ridursi intorno al 2% del Pil, grazie al miglioramento della congiuntura economica.

Secondo l'organismo indipendente, il debito pubblico, visto in discesa al 68% nel 2018 dall'attuale 73%, toccherebbe fra 25 anni il 100% del Pil.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia