Service tax, botta risposta tra Ambiente e Tesoro a convegno Bocconi

lunedì 16 settembre 2013 15:39
 

MILANO, 16 settembre (Reuters) - Ennesima polemica sulla tassazione degli immobili. I protagonisti questa volta sono il ministro dell'Ambiente Andrea Orlando e il direttore del dipartimento Finanze del Tesoro Fabrizia Lapecorella, entrambi intervenuti stamane al convegno "Un anno dopo Rio, rilanciare la crescita economica e la Green Economy", organizzato dall'università Bocconi a Milano.

Il titolare del dicastero dell'Ambiente ha auspicato che la nuova Tares, la tassa sui rifiuti destinata a confluire, insieme all'Imu, nella cosiddetta Service Tax, non venga parametrata sui metri quadri ma sui rifiuti prodotti.

"È chiaro che se la nuova Tares verrà calcolata sui metri quadri e non sui rifiuti prodotti, buona parte delle nostre ambizioni rischia di essere frustrata e di non incoraggiare scelte virtuose", ha sottolineato Orlando.

Ma dallo stesso palco, pochi minuti dopo, Lapecorella ha confermato che l'imposta sui rifiuti sarà commisurata alla grandezza dell'immobile.

"La Tares è candidata ad essere rivista nell'ambito della revisione complessiva del prelievo sugli immobili", ha spiegato la dirigente del Tesoro, sottolineando come il disegno complessivo terrà conto delle "diverse anime" che compongono il governo.

"Temo comunque che sarà commisurata in metri quadri", ha detto Lapecorella. "È previsto che possa essere prelevata in relazione alla quantità di rifiuti ma, conoscendo la realtà degli 8.000 comuni italiani, laddove non è possibile misurare tale quantità, sarà commisurata in metri quadri", ha concluso.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia