Btp, spread su Bund sopra 260 pb, per prima volta in settembre

giovedì 12 settembre 2013 12:29
 

MILANO, 12 settembre (Reuters) - Il differenziale fra i tassi dei decennali di riferimento italiano e tedesco ha superato stamane i 260 punti base per la prima volta in settembre, portandosi a 261,6, ai massimi da fine agosto.

"Il dato sulla produzione industriale è stato pessimo, inoltre la Bce ha criticato la decisione del governo di rimborsare i debiti della pubblica amministrazione perché aggraverà il rapporto deficit/Pil. Direi che i driver sono questi" dice un trader.

"L'incertezza politica invece è già ampiamente prezzata dal mercato" precisa.

La Banca centrale europea nel suo bollettino mensile ha detto che l'andamento del fabbisogno del bilancio pubblico in Italia segnala rischi crescenti sulla capacità di centrare l'obiettivo di disavanzo al 2,9% rispetto al Pil .

Nel mese di luglio l'indice destagionalizzato della produzione industriale è sceso dell'1,1% sul mese precedente, la variazione negativa peggiore da giugno 2012 (-1,6%). Secondo i dati diffusi oggi da Istat, l'indice corretto per i giorni lavorativi ha registrato un calo del 4,3% su base annua, la ventitreesima diminuzione consecutiva. Le previsioni degli economisti indicavano un aumento dello 0,3% su mese e un calo del 2,5% su anno.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia