September 9, 2013 / 2:02 PM / 4 years ago

PUNTO 5-Berlusconi, Giunta Senato discute per ora su pregiudiziali

5 IN. DI LETTURA

* Primo voto potrebbe slittare a domani - portavoce Pd

* Per Della Vedova parere Giunta potrebbe essere questione "di settimane"

* Mercati temono per governo, Btp 10 anni annulla spread con Bono (Aggiunge pregiudiziali da relazione Augello, contesto e background)

di Roberto Landucci

ROMA, 9 settembre (Reuters) - E' in corso dalle 15, ma per ora solo su questioni pregiudiziali, l'attesa riunione della Giunta per le immunità del Senato che affronta la decadenza di Silvio Berlusconi da senatore, dopo la condanna definitiva per frode fiscale, sulla base della legge Severino.

Nei giorni scorsi il Pdl ha minacciato più volte di ritirare i propri ministri dal governo qualora il Pd votasse la decadenza senza ascoltare le ragioni della difesa.

Il relatore Andrea Augello (Pdl) ha aperto i lavori ponendo tre "questioni pregiudiziali" su cui ha chiesto ai colleghi di discutere in via preventiva, ha detto una fonte interna alla giunta.

Secondo il portavoce del Pd al Senato le prime votazioni non si terranno prima di domani: "E' impossibile votare stasera. La riunione proseguirà domani con il voto sulle proposte del relatore".

Non è ancora chiaro quando potrà arrivare il parere della Giunta - che seguirà il dibattito e la valutazione della relazione -, e non è stato ancora fissato un calendario delle prossime riunioni.

Qualora la relazione venisse bocciata si dovrebbe nominare un nuovo relatore che dovrà presentare un nuovo testo sul quale fare esprimere la giunta.

Il componente della giunta Benedetto Della Vedova, di Scelta civica, ha detto oggi in una intervista che la giunta potrebbe impiegare "settimane non giorni" prima di giungere ad una decisione.

La vicenda sta influendo anche sui mercati e commentando l'innalzamento dello spread Btp-Bund (giunto oggi a 257) e l'annullamento dello spread con i Bonos spagnoli un trader ha detto che "la vicenda dovrebbe durare per lo meno qualche settimana se non molto di più, con effetti certamente poco favorevoli sui mercati".

La legge Severino, approvata sotto il governo Monti, impone l'ineleggibilità o la decadenza di parlamentari condannati in via definitiva per una serie di reati. Berlusconi è stato condannato nell'ambito del processo per i fondi neri Mediaset a 4 anni di carcere di cui tre condonati dall'indulto.

Relatore Chiede Parere Corte Europea Lussemburgo

"Augello ha detto che a suo parere ci sono i presupposti perché la Giunta chieda un parere alla Corte europea di Lussemburgo per valutare se la legge Severino violi i principi comunitari", ha spiegato la fonte.

Le tre questioni pregiudiziali, come si deduce dalla relazione di 80 pagine depositata da Augello, sono le seguenti: la prima è che sia la giunta a pronunciari sull'ammissibilità di un ricorso alla Corte costituzionale, la seconda è che la giunta sollevi una questione incidentale di legittimità costituzionale, la terza propone un rinvio pregiudiziale di tipo interpretaitivo alla Corte di giustizia Ue di Lussemburgo.

"Il Pd ha chiesto e ottenuto che il voto della giunta delle Immunità sulle pregiudiziali equivalga a quello sull'intera relazione Augello", ha riferito un'altra fonte politica.

Berlusconi ha recapitato alla Giunta il suo ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo in cui sostiene che la legge Severino è incostituzionale perché potrebbe essere applicata retroattivamente.

L'ex premier sta anche pensando di riunire i gruppi parlamentari del Pdl mercoledì a ora di pranzo per fare il punto della situazione, secondo quanto riferisce una fonte del partito.

"Il ricorso in sede europea è un'ulteriore attestazione che il caso non è chiuso", ha detto questa mattina il ministro dell'Interno Angelino Alfano.

La Corte d'appello di Milano ha intanto stabilito che inizierà il 19 ottobre il nuovo processo per rideterminare esclusivamente l'entità dell'interdizione dai pubblici uffici per Berlusconi nell'ambito del processo sui diritti tv Mediaset.

Secondo fonti giudiziarie, il procedimento potrebbe essere molto rapido, in teoria potrebbe durare anche un giorno solo.

Lo scorso primo agosto la Cassazione nell'ambito della sentenza di condanna per Berlusconi nel processo Mediaset aveva affidato alla Corte d'Appello di Milano il compito di rideterminare infatti solamente l'entità della pena accessoria, ovvero l'interdizione dai pubblici uffici per l'ex premier.

L'interdizione aggiungerebbe un nuovo elemento, difficilmente contestabile, alla decadenza del Cavaliere da parlamentare.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below