Zona euro,rischio ritardo ripresa,pericolo decennio perduto-Coeure

venerdì 5 luglio 2013 14:37
 

FRANCOFORTE, 5 luglio (Reuters) - C'è il rischio che la ripresa della zona euro possa essere ritardata di qualche trimestre e, nello scenario peggiore, che l'area della valuta unica possa perdere un decennio di crescita, come successo al Giappone.

Lo ha detto Benoit Coeure, membro del board della Banca centrale europea, intervenendo al forum di Amundi World Investment.

"Se nel breve termine dovessero materializzarsi tali rischi, questi potrebbero ritardare la ripresa di qualche trimestre".

"Una possibilità molto più preoccupante è quella di rallentamento persistente. E' necessario agire perché ciò non si materializzi", ha aggiunto.

Negli anni Novanta, il Giappone sperimentò un decennio a crescita bassa o zero.

Coeure, pur riconoscendo che il sistema bancario europeo è in una situazione migliore rispetto a quello nipponico negli anni Novanta, ha indicato proprio nella difficile situazione di alcune banche il rischio principale alla ripresa, sottolineando come sia necessario risanarle o, nel caso questo non sia possibile, chiuderle.

Altro fattore che potrebbe ostacolare la ripresa, gli elevati rendimenti dei bond governativi, che stimolano gli investimenti speculativi delle banche, a scapito di quelli nell'economia reale.

"Questo nesso tra banche e debito sovrano....può diventare una minaccia alla ripresa economica di lungo termine nell'area euro", ha sottolineato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia