Fisco, prima casa non sarà tassata - Casero (Tesoro) a stampa

venerdì 5 luglio 2013 10:28
 

ROMA, 5 luglio (Reuters) - La prima casa non sarà tassata e il governo punta a ridurre il costo del lavoro al massimo entro il mese di settembre.

Lo dice il vice ministro dell'Economia in quota Pdl, Luigi Casero, in un'intervista al quotidiano cattolico Avvenire.

"La prima casa non sarà tassata", dice Casero accusando il Fondo monetario internazionale di aver fatto "una sgradevole invasione di campo".

Ieri gli economisti di Washingotn hanno difeso il mantenimento dell'imposizione sulle abitazioni principali parlando di misura "equa ed efficace".

Casero assicura inoltre che, "al massimo entro settembre, il governo interverrà sul costo del lavoro. E lo farà partendo dai giovani".

"Stiamo tutti lavorando per trovare le risorse. Abbiamo un piano condiviso e dettagliato: abbasseremo ancora le tasse alle imprese, ma diminuiremo anche quelle che svuotano la busta paga. La filosofia è chiara: vogliamo dare ai giovani più soldi da spendere per far ripartire l'economia e dare fiato ai loro progetti", dice il vice ministro.

Casero nega frizioni dentro la maggioranza e parla di un asse con l'altro vice di Fabrizio Saccomanni, Stefano Fassina (Pd), "sul disegno generale, sull'idea che l'Italia deve puntare su lavoro e imprese e superare le rendite".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia