PUNTO 1 - Bce fornisce indicazioni a ribasso su futuro tassi

giovedì 4 luglio 2013 16:29
 

MILANO, 4 luglio (Reuters) - La Bce inaugura una nuova linea nella comunicazione e fornisce ai mercati una 'forward guidance', indicazioni sul futuro della sua politica monetaria.

"Abbiamo delle prospettive sull'inflazione nel medio termine - ha detto il presidente della Bce Mario Draghi nella conferenza stampa che ha fatto seguito all'annuncio sulla decisione relativa ai tassi d'interesse - tali da giustificare questo nuovo modo di comunicare la nostra 'forward guidance'... un impegno al ribasso per i tassi d'interesse".

In linea alle attese di mercato e analisti, la Bce ha optato per una conferma dei tassi di riferimento al termine del consiglio mensile di politica monetaria. Il costo del denaro nei 17 Paesi della zona euro resta così stabile sull'attuale minimo di 0,5%, livello raggiunto a maggio con un allentamento di un quarto di punto percentuale. Invariati anche i tassi di depositi e prestiti overnight, rispettivamente a zero e 1%.

"Abbiamo avuto un ampio dibattito su un possibile taglio dei tassi d'interesse", ha detto Draghi, precisando che lo 0,50% non rappresenta un punto di minimo e che la Bce ha mente aperta su tassi, compreso su ipotesi depositi negativi.

Sulla durata del periodo intercettato dalla 'forward guidance', Draghi ha detto che non si tratta di sei o di dodici mesi, ma di "un prolungato lasso di tempo".

Sull'outlook macroeconomico, Draghi ha detto che "i rischi che circondano le prospettive economiche dell'area euro continuano ad essere al ribasso".

"Nonostante i recenti sviluppi, il generale miglioramento dei mercati finanziari visto dalla scorsa estate dovrebbe farsi strata nell'economia reale come dovrebberi i progressi fatti nel consolidamento fiscale", ha detto Draghi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia