July 3, 2013 / 9:24 AM / 4 years ago

PUNTO 3-Italia, ok Ue a flessibilità bilancio per crescita

4 IN. DI LETTURA

* Barroso: consentite deviazioni "temporanee" da obiettivi

* Non si tratta di vera e propria golden rule

* Ue: in nessun caso consentito sforamento da tetto 3% (Aggiunge commento portavoce Rehn)

ROMA/BRUXELLES, 3 luglio (Reuters) - La chiusura della procedura di infrazione a carico dell'Italia per deficit oltre il 3%, decisa dall'Europa a fine maggio, consente di avere maggiori spazi di manovra sul bilancio pubblico per le politiche di crescita.

Non si tratta tuttavia della applicazione della golden rule ma della possibilità di deviare in via temporanea dagli obiettivi di deficit strutturale, non nominale, che per l'Italia prevedono il pareggio dal 2013.

Resta invariato l'obbligo di non sforare, in nessun caso, il tetto del 3%.

"Il presidente della Commissione europea, [Manuel Durao] Barroso ha appena annunciato a Strasburgo per i Paesi usciti dalla procedura di deficit eccessivo, come l'Italia, una maggiore flessibilità di bilancio nel 2014 per investimenti produttivi e per rilanciare la crescita", si legge in una nota di Palazzo Chigi nella quale il governo esprime "grande soddisfazione un risultato importante, forse il più importante di tutti nel rapporto con le istituzioni europee".

Barroso ha annunciato oggi che quando la Commissione Ue "valuterà i bilanci nazionali per il 2014 e i risultati per il 2013, di nuovo, nel pieno rispetto del Patto di stabilità e crescita, consentirà temporanee deviazioni dagli obiettivi di medio termine sul deficit strutturale fissati nei singoli Paesi e caso per caso".

"Tale deviazione dovrà essere legata a investimenti nazionali su progetti cofinanziati dalla Ue nell'ambito delle politiche strutturali e di coesione che abbiano un impatto positivo, diretto e verificabile sul bilancio di lungo termine", ha aggiunto Barroso.

Il premier Enrico Letta su Twitter si abbandona a un non istituzionale "ce l'abbiamo fatta!", ma da Bruxelles smorzano subito gli entusiasmi precisando che la maggiore flessibilità non contempla in nessun caso la possibilità di infrangere il tetto del 3% nel rapporto tra deficit e Pil.

Bruxelles Frena Entusiasmo Governo Italiano

"L'applicazione della clausola degli investimenti è solo per i Paesi nel braccio preventivo [fuori dalla procedura per deficit eccessivo]. In nessuna circostanza l'applicazione di questa flessibilità permette agli Stati membri di sforare il limite del 3% del deficit", ha detto ai giornalisti Simon O'Connor, portavoce del commissario agli Affari economici e monetari Olli Rehn, precisando che non si tratta di "escludere" dal computo del deficit questi investimenti ma di una deviazione temporanea dal percorso di aggiustamento.

Nel documento pubblicato lo scorso novembre e intitolato "Blueprint for a deep and genuine Emu", la Commissione indica che la politica europea sui bilanci offre spazi per "bilanciare la riconosciuta necessità di investimenti pubblici produttivi con gli obiettivi della disciplina di bilancio".

Con il nuovo patto di stabilità e crescita, infatti, è stata aumentata l'importanza dei cosiddetti "fattori rilevanti" nella determinazione di una procedura per deficit eccessivo.

Secondo il ministro per gli Affari europei Enzo Moavero, "ora si tratta di individuare concretamente gli investimenti più idonei a favorire la crescita e la conseguente creazione di posti di lavoro stabili, in maniera da consentire al nostro Paese di trarre i migliori risultati da quanto concordato a livello europeo".

L'Italia avrebbe voluto una maggiore flessibilità che consentisse di "dedurre [dai saldi] i cofinanziamenti interni dei fondi strutturali, deduzione stimata in circa 10-12 miliardi" tra 2013 e 2015, come annunciato il 2 maggio dal ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni alla sua prima uscita pubblica.

(Francesca Piscioneri)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below