Merkel ospita summit Ue su disoccupazione giovanile a due mesi da voto

mercoledì 3 luglio 2013 09:49
 

ROMA/BERLINO, 3 luglio (Reuters) - La cancelliera tedesca Angela Merkel ospita da oggi a Berlino un vertice europeo 'speciale' sulla disoccupazione giovanile, che definisce "il problema europeo più impellente", con un occhio alle elezioni di settembre che diranno se la sua politica di austerità piace ancora ai tedeschi.

In una intervista rilasciata a diversi quotidiani europei alla vigilia della riunione - che fa seguito al Consiglio Ue di fine giugno che ha sbloccato 6 miliardi per la youth guarantee da usare tra il 2014 e il 2015 - la cancelliera illustra la sua ricetta basata su due pilastri: maggiore mobilità dei giovani in Europa e flessibilità per tutti, non solo per gli under30.

Secondo Merkel, per aumentare l'occupazione giovanile servono però, non tanto iniezioni di denaro, quanto riforme sagge. "Per esempio non è saggio che la legislazione sul lavoro in alcuni Paesi venga flessibilizzata solo per i giovani e non per i più anziani... In momenti economicamente difficili questo fa aumentare la disoccupazione giovanile", ha detto la cancelliera nell'intervista pubblicata stamani da La Stampa.

"L'Europa necessità di un mercato del lavoro più mobile", ha aggiunto, insistendo sulla necessità di un sistema duale, formazione scolastica e aziendale, per preparare i giovani.

Il tasso di disoccupazione nella zona euro ha superato il 12%, con punte vicine al 60% in Grecia e poco inferiori in Spagna per gli under25. In Italia la disoccupazione giovanile è superiore al 38%.

La Germania non ha questo problema - il tasso di disoccupazione giovanile è del 7,6% - ma molti attribuiscono proprio alle politiche di rigore sui conti pubblici imposte dalla 'locomotiva' europea ai paesi meno virtuosi, un impedimento alla crescita e quindi alla creazione di occupazione.

Per questo, anche in vista delle elezioni, la cancelliera punta a crearsi una nuova immagine come paladina dei disoccupati e non solo come guardiano dell'austerità.

"Un bel summit a Berlino con la partecipazione di tanti leader [oltre 20 da tutta Europa] che probabilmente plaudiranno all'impegno tedesco per combattere la disoccupazione giovanile è positivo per Merkel, a due mesi e mezzo dalle elezioni", ha commentato l'economista Holger Schmieding.

Il presidente del Consiglio Enrico Letta arriverà al vertice con un primo pacchetto di interventi per l'occupazione da 1,5 miliardi tra il 2013 e il 2015 che dovrebbero attivare fino a 200.000 nuovi posti di lavoro. Circa 800 i milioni destinati alla decontribuzione per le aziende che assumono a tempo indeterminato giovani tra i 18 e i 29 anni.

(Francesca Piscioneri, Michelle Martin)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia