PUNTO 1 - Ue, Italia ottiene 1,5 mld per giovani, chiede margini bilancio

venerdì 28 giugno 2013 16:59
 

* Youth guarantee, a Italia 1 mld nel biennio 2014-2015

* Letta preme su Ue per maggiore flessibilità sul bilancio

* Bei, il nodo della tripla A blocca proposta Italia (Riscrive e accorpa pezzi)

BRUXELLES, 28 giugno (Reuters) - L'Italia ottiene dal Consiglio europeo 1,5 miliardi rispetto ai 500 milioni iniziali per le politiche di sostegno ai giovani disoccupati e insiste nel chiedere più spazio di manovra sulla gestione del bilancio a partire dal 2014.

"Abbiamo vinto bene sulla lotta alla disoccupazione giovanile, abbiamo vinto di misura sull'Unione bancaria e abbiamo pareggiato sulla Bei", ha sontetizzato calcisticamente il presidente del Consiglio, Enrico Letta, al termine del vertice tra i Capi di Stato e di governo europei a Bruxelles.

Il risultato principale del summit è che la dotazione per la Youth guarantee sale complessivamente a 9 miliardi: i 6 precedentemente previsti e spalmati negli anni vengono anticipati per il 2014 e il 2015 e altri 3 miliardi (aggiuntivi) vengono stanziati per gli anni successivi.

"Oggi siamo in grado di dire che riusciremo ad arrivare, sulla quota complessiva di 9 miliardi, per le modalità di calcolo e gli impegni politici assunti, a 1,5 miliardi", ha detto Letta parlando di "un grandissimo risultato".

La quota italiana nei prossimi due anni sarà di circa 1 miliardo, ha aggiunto il Capo del governo italiano.

"Adesso sta alle imprese, non hanno più alibi e possono assumere i giovani", ha concluso.   Continua...