RPT-Debiti Pa, Pdl chiede governo paghi primi 40 mld tutti in 2013

venerdì 28 giugno 2013 13:12
 

(Chiarisce titolo)

ROMA, 28 giugno (Reuters) - Il Pdl chiede al governo di liquidare tutti nel 2013, e non tra quest'anno e il 2014 come prevede la legge in vigore, i primi 40 miliardi promessi alle imprese fornitrici della pubblica amministrazione.

È quanto prevede una mozione firmata dal capogruppo del Pdl alla Camera, Renato Brunetta, e dal presidente della commissione Finanze Daniele Capezzone.

"Occorre procedere a concentrare nel secondo semestre 2013 tutte le risorse disponibili a tal fine stanziate anche per il 2014, fino ad esaurimento dello stock di debiti in essere, per l'importo complessivo recato dal decreto legge 35 del 2013, accelerazione che non incide sul quadro di medio termine di finanza pubblica concordato in sede europea, ma determina un positivo effetto sugli andamenti dell'economia reale", spiega Capezzone in una nota.

Il governo prevede di liquidare alle imprese 20 miliardi quest'anno e altri il 20 il prossimo. Per questioni contabili i primi 20 miliardi incidono per 7,7 miliardi su deficit e debito e per 12,3 miliardi solo sul debito. I 20 del 2014 aumenteranno solo il debito pubblico.

Concentrare l'erogazione dei 40 miliardi nel 2013 appesantirebbe il debito in misura di pari ammontare, mentre l'impatto sul deficit sarebbe sempre pari a mezzo punto di Pil.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia