Btp in rialzo con supporto Bce,PBoC,tasso Bot 6m a max da febbraio

mercoledì 26 giugno 2013 12:47
 

MILANO, 26 giugno (Reuters) - Andamento positivo per i Btp,
che rimbalzano dai minimi segnati ieri sui timori di una
riduzione della liquidità messa a disposizione delle banche
centrali, nella mattinata in cui il Tesoro ha collocato 8
miliardi di Bot semestrali, a rendimenti ai massimi da febbraio,
ma in linea con quelli offerti sul secondario.
    A supportare il mercato, le rassicurazioni fornite dal
presidente della Banca centrale europea Mario Draghi, il quale
ha sottolineato come Francoforte, a differenza di quanto sembra
intenzionata a fare la Federal Reserve, manterrà un
atteggiamento accomodante. 
    Rassicurazioni sono arrivate anche dalla Cina, dove la Banca
centrale (PBoC), affievolendo la linea dura nei confronti della
crescita del credito, che ha provocato un violento rialzo dei
tassi sull'interbancario, si è detta pronta ad agire come
prestatore di ultima istanza nei confronti degli istituti in
difficoltà.
    "La Bce sta tentando di rassicurare,lo stesso sta facendo la
banca centrale cinese... e probabilmente il sell-off si era
spinto troppo oltre negli scorsi giorni... stiamo vedendo un
timido rimbalzo, ma i flussi sono davvero limitati", dice un
trader da Milano.
    Alle 12,35 il tasso del decennale italiano scende al 4,74%
dal 4,87% dalla chiusura di ieri, giornata in cui si è spinto
fino al 4,90%, massimo dallo scorso 26 febbraio, quando dalle
urne delle elezioni politiche era emersa l'ingovernabilità del
Senato.
    In discesa lo spread con l'analoga scadenza del Bund
, che si stringe a 298 punti base dai 307 punti
base del finale di seduta di ieri, quando ha segnato un picco di
311 punti, massimo dal 12 aprile lo scorso.
    A segnalare come l'Italia stia particolarmente soffrendo
l'attuale fase di volatilità, innescata dall'annuncio della Fed
dell'intenzione di alleggerire lo stimolo monetario quest'anno,
va segnalata la 'sotto-performance' rispetto al debito spagnolo,
evidenziata dall'assottigliarsi del divario tra Bono/Btp a 10
anni. 
    Tale differenziale, che una decina di giorni fa era ben
sopra i 30 punti, oggi viaggia in area 15 punti base
.
    "Sicuramente l'Italia sta pagando le fibrillazioni
all'interno del governo, che sembrano limitare anche la sua
capacità di adottare i provvedimenti necessari a far ripartire
la crescita", commenta lo strategist Ing Alessandro Giansanti.
    A detta degli operatori, sembra aver avuto un impatto
negativo limitato la notizia, diffusa stamane da 'la Repubblica'
e dal 'Financial Times', riguardo le potenziali perdite che
l'Italia potrebbe subire dai contratti derivati di copertura di
tassi e cambi sul debito, ristrutturati l'anno scorso.
. 
    Una situazione che, comunque, ha spiegato il Tesoro in una
nota, non mette in alcun modo in pericolo in conti pubblici
.
    
    ASTA BOT 6 MESI, TASSO AI MASSIMI DA FEBBRAIO 
 Stamane intanto, il Tesoro ha collocato 8 miliardi di titoli
semestrali, pagando un tasso di 1,052%, il più alto dallo scorso
febbraio, contro lo 0,538% di maggio.  Il rapporto di copertura
del collocamento è passato a 1,36 dal precedente 1,58
. 
    "La risalita del rendimento rispetto a maggio è poco
significativa in quanto il mercato da allora ha visto un rialzo
dei tassi su tutte le scadenze, in linea col sell off sui
mercati Usa e 'core'", sottolinea Chiara Manenti, strategist di
Intesa Sanpaolo, sottolineando come il livello odierno sia
coerente con le proiezioni inserite nel Def nelle previsioni di
spesa per interessi ovvero un 1,2% sui finanziamenti a breve e
un 4,8% su quelli a lungo.
     "In realtà da inizio anno il tasso medio pagato dal Tesoro
sulle emissioni a breve è ancora più basso, circa lo 0,9%. Con
quest'asta si chiude giugno: il Tesoro ha coperto il 60%
dell'offerta lorda totale del 2013 e luglio si prospetta come un
mese piuttosto agevole, con un'offerta netta prossima a zero o
addirittura negativa", conclude Manenti.
    La tornata di aste di fine mese si chiuderà domani, quando
il Ministero dell'Economia mettterà sul piatto fino a 5 miliardi
di titoli a 5 e 10 anni.
    "Il clima di mercato più disteso rispetto alle ultime sedute
dovrebbe contribuire al buon esito dell'asta", prevede
Giansanti.  

=========================== 12,35 ===========================   
FUTURES BUND SETTEMBRE      140,98   (+0,44)          
FUTURES BTP SETTEMBRE       107,95   (+1,09)           
BTP 2 ANNI (GIU 15)     101,125  (+0,179) 2,421%   
BTP 10 ANNI (MAG 23)    98,527  (+0,997) 4,740%
BTP 30 ANNI (SET 40)    97,747  (+1,104) 5,220% 
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   80            78 
BTP/BUND 2 ANNI          221           230        
BTP/BUND 10 ANNI       298           307  
livelli minimo/massimo              294,2-308,3  292,0-311,2   
BTP/BUND 30 ANNI       272           280        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   231,9         234,6   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  48,0           42,8      
============================================================== 
    
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia