25 giugno 2013 / 10:19 / tra 4 anni

PUNTO 2 - Lavoro, secondo pacchetto dopo Consiglio Ue - Letta

* A Consiglio Ue “confronto duro e importante”

* Letta punta su Bei e fondi Youth guarantee

* Usare le risorse del Fse per ridurre il cuneo fiscale (Aggiunge dichiarazioni Letta e contesto)

di Giuseppe Fonte

ROMA, 25 giugno (Reuters) - Domani il consiglio dei ministri varerà il decreto sulla decontribuzione dei contratti a tempo indeterminato e, “nei prossimi mesi”, un secondo pacchetto di interventi per dare attuazione in Italia alla Youth guarantee, lo schema europeo di sostegno ai giovani senza lavoro.

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, interviene in Parlamento in vista del Consiglio europeo di giovedì e venerdì e fornisce indicazioni su come il governo intenda affrontare la “realtà drammatica” della disoccupazione giovanile, che in Italia colpisce il 40% dei giovani attivi nel mercato del lavoro.

“Quello che ci attende a Bruxelles sarà un confronto duro e importante. Sarà un confronto politico”, dice Letta. L‘Europa “o dà risposte concrete e immediate a problemi epocali come quelli che viviamo oppure lentamente muore”.

“L‘Italia vuole essere in prima fila” nella lotta alla disoccupazione, dice Letta. Per questo domani, alla vigilia del summit, il Consiglio dei ministri approverà un decreto-legge con “forme di decontribuzione per le imprese che assumono giovani in difficoltà economica o convertono contratti temporanei in contratti a tempo indeterminato”.

Il decreto “renderà più agile la disciplina sui contratti a tempo determinato senza con questo diminuire le tutele, introdurrà misure per ridurre la disoccupazione e l‘inattività dei giovani, favorendo l‘alternanza scuola lavoro e l‘attivazione di percorsi professionali di medio termine”, prosegue il presidente del Consiglio.

AUMENTARE RISORSE YOUTH GUARANTEE

Il pacchetto di domani è un primo passo in vista delle risorse che l‘Unione europea potrà mettere sul piatto dal 2014.

Il capo del governo insiste nel chiedere che i 6 miliardi promessi dall‘Europa a 27 per la Youth guarantee siano utilizzati “nei primi due anni, il 2014 e il 2015, e non più spalmati su sette”, come prevede il bilancio pluriennale europeo al 2020.

La Youth guarantee assicurerà all‘Italia circa 500 milioni e, secondo Letta, comporterà una “rivoluzione” delle politiche di attivazione e di orientamento al lavoro. “Per questo, nei prossimi mesi, anche alla luce di quanto sarà deciso a Bruxelles, vareremo un secondo pacchetto di interventi, proprio per dare attuazione in Italia alla garanzia per i giovani e per migliorare i servizi all‘impiego”.

“Sei miliardi di euro della garanzia significano circa 1.360 euro a disposizione di ciascuno dei potenziali beneficiari tra i giovani inattivi Date le condizioni è qualcosa, ma certo non basta. Chiediamo quindi che nel 2016 vi sia una revisione dello strumento e si aumenti la dotazione finanziaria per gli anni successivi”.

RISORSE FSE ANCHE PER RIDURRE CUNEO FISCALE

L‘Italia torna poi a chiedere che la Banca europea degli investimenti “aumenti il credito erogato alle piccole e medie imprese” e guarda con interesse alle iniziative che Commissione europea e Bce stanno studiando per “promuovere forme di emissione e di titoli garantiti da prestiti alle imprese”.

Letta sollecita anche un uso più innovativo dei fondi strutturali europei, “dai quali arriveranno circa 55 miliardi di euro all‘Italia nei prossimi sette anni”.

“Chiediamo che nella nuova programmazione la promozione di lavoro per i giovani abbia la priorità, così come riteniamo importante l‘utilizzo del Fondo sociale europeo per finanziare incentivi all‘assunzione dei giovani, anche mediante quella riduzione del cuneo fiscale che rappresenta per noi una fondamentale priorità”, prosegue Letta.

Su tutto questo, però, incide il negoziato tra il Consiglio e il Parlamento europeo sul nuovo quadro finanziario multiannuale. Letta ne è consapevole e si augura “che questa incertezza sia presto rimossa”, in modo da “far partire i nuovi programmi di investimento per la crescita”.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below