PUNTO 2 - Lavoro, secondo pacchetto dopo Consiglio Ue - Letta

martedì 25 giugno 2013 17:03
 

* A Consiglio Ue "confronto duro e importante"

* Letta punta su Bei e fondi Youth guarantee

* Usare le risorse del Fse per ridurre il cuneo fiscale (Aggiunge dichiarazioni Letta e contesto)

di Giuseppe Fonte

ROMA, 25 giugno (Reuters) - Domani il consiglio dei ministri varerà il decreto sulla decontribuzione dei contratti a tempo indeterminato e, "nei prossimi mesi", un secondo pacchetto di interventi per dare attuazione in Italia alla Youth guarantee, lo schema europeo di sostegno ai giovani senza lavoro.

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, interviene in Parlamento in vista del Consiglio europeo di giovedì e venerdì e fornisce indicazioni su come il governo intenda affrontare la "realtà drammatica" della disoccupazione giovanile, che in Italia colpisce il 40% dei giovani attivi nel mercato del lavoro.

"Quello che ci attende a Bruxelles sarà un confronto duro e importante. Sarà un confronto politico", dice Letta. L'Europa "o dà risposte concrete e immediate a problemi epocali come quelli che viviamo oppure lentamente muore".

"L'Italia vuole essere in prima fila" nella lotta alla disoccupazione, dice Letta. Per questo domani, alla vigilia del summit, il Consiglio dei ministri approverà un decreto-legge con "forme di decontribuzione per le imprese che assumono giovani in difficoltà economica o convertono contratti temporanei in contratti a tempo indeterminato".

Il decreto "renderà più agile la disciplina sui contratti a tempo determinato senza con questo diminuire le tutele, introdurrà misure per ridurre la disoccupazione e l'inattività dei giovani, favorendo l'alternanza scuola lavoro e l'attivazione di percorsi professionali di medio termine", prosegue il presidente del Consiglio.   Continua...