PUNTO 1 -Cina,borsa nervosa su timori credito,PBOC resta alla finestra

martedì 25 giugno 2013 10:25
 

(Aggiorna con conferenza stampa, perdite borsa)

SHANGHAI, 25 giugno (Reuters) - La banca centrale cinese continuerà a monitorare il livello di liquidità nel sistema bancario, adottando un approccio flessibile, che consentirà di stabilizzare le aspettative e permetterà ai tassi di assestarsi a soglie ragionevoli.

E' quanto ha assicurato Ling Tao, vice capo della succursale di Shanghai della Banca del Popolo di Cina (PBOC), nel corso di un briefing con la stampa.

L'istituto centrale cinese, ha spiegato Ling Tao, imputa il recente rialzo dei tassi a fattori contingenti, destinati gradualmente a scomparire.

Il focus di PBOC resta dunque l'eccessiva crescita del credito e non sembrano al momento in vista imminenti iniezioni di liquidità, come sperava il mercato.

Proprio su questa speranza, l'azionario cinese, che in seduta, dopo il calo di oltre il 5% di ieri, era arrivato a cedere il 6% e si era portato ai minimi da quattro anni e mezzo, ha azzerato le perdite nel finale, chiudendo con una flessione dello 0,19%.

Il rischio che l'atteggiamento più restrittivo adottato dall'istituto centrale possa ulteriormente frenare la crescita dell'economia cinese, e che questo possa avere riflessi sull'economia statunitense, sta provocando tensioni su tutti i mercati mondiali.

TIMORI LIQUIDITA'   Continua...