24 giugno 2013 / 10:55 / 4 anni fa

PUNTO 2 - Letta a sindacati: in cdm incentivi per tempo indeterminato

* Tajani: Italia può utilizzare 1 miliardo per occupazione

* Letta: Fondi Ue per giovani siano concentrati in 2014-15

* Sindacati: da luglio confronto su evasione, cuneo, pensioni (Aggiunge dettagli)

di Francesca Piscioneri

ROMA/MILANO, 24 giugno (Reuters) - Il Consiglio dei ministri di mercoledì varerà un decreto per favorire l'occupazione giovanile attraverso incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato.

È l'impegno che il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha assunto stamani con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, insieme con quello per una "rapida" soluzione al problema degli esodati.

"Nel corso della riunione, Letta si è soffermato in particolare sulle previsioni di bilancio per il 2013-2014, ha confermato l'intenzione del governo di adottare un provvedimento a favore dell'occupazione giovanile, incentivando le assunzioni a tempo indeterminato", si legge in una nota congiunta delle tre confederazioni al termine dell'incontro.

Le risorse sul piatto per l'occupazione ammontano a circa 1 miliardo, come ha confermato stamani anche il vice presidente della Commissione Ue, Antonio Tajani, ma non è ancora chiaro se siano immediatamente disponibili trattandosi di fondi europei.

"Il nuovo bilancio Ue prevede 6 miliardi per il lavoro giovanile [la youth guarantee]. Credo che l'Italia potrà utilizzare in tutto, compreso il cofinanziamento, 1 miliardo", ha detto Tajani a margine di un convegno a Milano.

Circa la metà sono la quota parte dei 6 miliardi che spetta all'Italia, il resto riguarda il cofinanziamento che ogni singolo Stato deve elargire a fronte di risorse che arrivano dell'Europa.

Tali danari non saranno però disponibili prima del 2014, pertanto resta il problema delle coperture nell'immediato. Lo stesso Letta ha detto la scorsa settimana che l'Italia presenterà, prima del Consiglio Ue del 27 e 28 giugno, un piano nazionale sul tema dell'occupazione per i giovani "con risorse proprie, nostre, senza assolutamente sforare gli impegni di bilancio".

CONFINDUSTRIA: SERVE TAGLIO CUNEO 10 PUNTI

Per il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, 1 miliardo "è un inizio, non è sicuramente una cifra esaustiva". Per un intervento serio sull'occupazione, è necessario tagliare il costo del lavoro di "almeno di 10 punti".

Per un taglio del cuneo, misura particolarmente onerosa, sarà comunque necessario aspettare la prossima legge di stabilità, secondo le parole del ministro del Welfare, Enrico Giovannini.

Oltre agli incentivi per le assunzioni degli under-30, il pacchetto del governo prevede anche di "riorganizzare i centri pubblici per l'impiego, semplificare l'apprendistato e aumentare la flessibilità in entrata", ha garantito il premier in un articolo sul Financial Times nel quale chiede anche una maggiore flessibilità nell'utilizzo dei fondi strutturali dell'Unione Europea e una concentrazione delle risorse nel 2014-15.

"In questo la Banca europea per gli Investimenti ha un ruolo fondamentale da svolgere. Il suo aumento di leva finanziaria deve essere utilizzato per promuovere l'imprenditorialità giovanile e la creazione di posti di lavoro con i fondi stanziati per le piccole imprese e un ampliamento delle proprie branche di venture capital e microfinanza".

Cgil, Cisl e Uil stamani hanno sottolineato "l'esigenza di una presa di una azione incisiva del governo sulle nuove vertenze che mettono a rischio migliaia di posti di lavoro" e hanno annunciato che dai primi di luglio partirà un confonto con il governo su evasione fiscale, taglio della tassazione sul lavoro dipendente e pensioni.

Le ultime due grosse crisi aziendali, quelle di Indesit e Natuzzi, rischiano di lasciare senza lavoro oltre 3.000 persone.

(Ha collaborato Giulio Piovaccari da Milano)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below