Deficit, evitare che spesa cofinanziata da Ue porti a sforamento - Letta

giovedì 20 giugno 2013 12:27
 

ROMA, 20 giugno (Reuters) - L'Italia vuole che l'Europa applichi le regole di bilancio evitando che la quota nazionale di investimenti cofinanziati dall'Europa si traduca in "uno sforamento" del disavanzo.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Enrico Letta incontrando la stampa estera.

"Se l'allocazione di questi fondi deve comportare uno sforamento è evidente che c'è una contraddizione con le regole di partenza. Il tema è come evitare questa contraddizione", ha detto Letta.

Il 2 maggio, alla sua prima uscita pubblica da ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni ha parlato della possibilità "di dedurre i cofinanziamenti interni dell'utilizzo dei fondi strutturali, deduzione stimata in circa 10-12 miliardi".

Secondo Letta, "il tema chiave" a cui ha alluso Saccomanni "è il conteggio in bilancio della quota nazionale dei cofinanziamenti, un tema che discuteremo nelle prossime settimane nelle sedi tecniche".

(Giselda Vagnoni)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia