Iva, aumento farebbe perdere 1 mld di gettito su carburanti - Up

giovedì 20 giugno 2013 11:43
 

ROMA, 20 giugno (Reuters) - Se l'aumento dell'Iva ordinaria dal 21% al 22% dovesse essere confermato, i prezzi dei carburanti crescerebbero di 1,5 centesimi l'anno ma, per il calo dei consumi, l'erario perderebbe comunque nel 2013 circa un miliardo di euro.

Lo ha detto oggi il presidente dell'Unione Petrolifera Alessandro Gilotti presentando la relazione annuale.

"Oltre una certa soglia non si può più andare e il continuo aumento delle tasse (tra accise e Iva) visto nel 2011 e nel 2012 ha depresso irrimediabilmente i consumi", ha detto Gilotti.

La scelta di aumentare la tassazione indiretta, ha proseguito il numero uno di Up, si sta rivelando "un boomerang con profondi effetti recessivi sull'economia nazionale".

"Lo scorso anno gli olii minerali hanno generato per l'erario oltre 42 miliardi di euro di euro di gettito, 5,1 in più del 2011".

"Nel primo trimestre dell'anno il gettito relativo alle sole accise è però diminuito del 4,7%, circa 300 milioni di euro in meno che a fine 2013 potrebbero diventare un miliardo", ha concluso Gilotti.

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia