Bond euro in calo in avvio dopo segnali Fed su riduzione 'qe'

giovedì 20 giugno 2013 08:34
 

LONDRA, 20 giugno (Reuters) - Apertura in netto calo per i
governativi tedeschi, appesantiti dalle parole del governatore
Fed Ben Bernanke che, al termine della riunione Fomc, ha
segnalato l'intenzione di ridurre la portata del piano di
acquisti bond più avanti nel corso di quest'anno, a fronte del
miglioramento delle prospettive per l'economia Usa.
    I future sui Bund, che spesso si muovono nella stessa
direzione dei Treasuries Usa con cui condividono lo status di
asset rifugio, sono scivolati in avvio fino a 141,95, minimo da
febbraio, e intorno alle 8,30 cedono 138 tick a 142,07.
Nella notte il rendimento del decennale Usa si è
portato fino a 2,38%, massimo da 15 mesi.
    Ma le parole di Bernanke colpiscono anche il debito
periferico, come conferma la discesa delle quotazioni dei Btp, i
cui futures cedono 144 tick a 110,86.
    "Sarà una giornata complicata perché gli asset rischiosi
saranno colpiti così come quelli 'core'. Sarà una seduta dura,
molto volatile", commenta un trader.
    Sul fronte del primario, saranno impegnate la Spagna, che
mette sul piatto fino a 4 miliardi di titoli con scadenza 2018,
2021 e 2023, insieme alla Francia, che offre fino a 9 miliardi
di titoli a tasso fisso e indicizzati all'inflazione.
    
========================== ORE 8,30 ============================
 FUTURES EURIBOR SETT.         99,755 (-0,02)
 FUTURES BUND SETTEMBRE      142,07  (-1,38)          
 FUTURES BTP SETTEMBRE       110,86  (-1,44)      
 BUND 2 ANNI              99,535 (-0,143)   0,142% 
 BUND 10 ANNI            98,461 (-1,076)   1,669% 
 BUND 30 ANNI           100,316 (-1,577)   2,483% 
================================================================
    
 
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia