Consiglio ministri anticipa fondi Regioni per debito sanità

mercoledì 19 giugno 2013 20:01
 

ROMA, 19 giugno (Reuters) - Il Consiglio dei ministri ha approvato, su proposta del presidente del Consiglio Enrico Letta e del ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni, un decreto legge che rende immediatamente disponibili per le Regioni che ne facciano richiesta entro il 15 luglio 2013 i fondi per il pagamento dei debiti sanitari accumulati.

Lo rende noto il comunicato diffuso al termine della riunione di governo, precisando che la priorità sarà assegnata a Puglia e Piemonte che sono sottoposte alla procedura prevista per squilibrio economico finanziario della spesa sanitaria.

Il decreto n.35 del 2013 ha previsto un'anticipazione di liquidità in favore delle Regioni per il pagamento dei debiti sanitari cumulati al 31 dicembre 2012 per un importo di 5 miliardi per il 2013 e 9 miliardi per il 2014. Sulla quota dell'anno in corso restano risorse non richieste pari a 280 milioni di euro, al fine di consentire il superamento di squilibri esistenti e verificati in talune Regioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia