PUNTO 2-Telecom, Bernabè auspica accordo con Agcom fine 2013/inizio 2014

mercoledì 19 giugno 2013 16:30
 

(Aggiunge altre dichiarazioni di Bernabè)

ROMA, 19 giugno (Reuters) - I vertici di Telecom Italia vorrebbero attivare la nuova società della rete - convenzionalmente chiamata Opac - agli inizi del 2014.

Lo ha detto il presidente del gruppo telefonico, Franco Bernabè, nel corso di un'audizione al Senato.

"Il nostro auspicio è che l'iter regolamentare possa concludersi entro fine 2013/inizio 2014, in modo da poter poi avviare tempestivamente l'operatività della nuova società", ha detto il manager.

ASPETTANDO PREZZI AFFITTO RETE ACCESSO

Bernabè ha anche spiegato che "in questa fase l'assenza di informazioni relative, in particolare allo stato patrimoniale e al conto economico 'proforma' della nuova società, è motivata dal fatto che l'operazione risulta fortemente condizionata, anche nelle sue componenti economico-finanziarie, dalle determinazioni che verranno adottate dall'Autorità, con riferimento ai prezzi di affitto della rete di accesso, in base alle linee direttrici della 'raccomandazione Kroes'".

Il progetto prevede, ha detto il presidente della compagnia telefonica, "la separazione dell'attuale Telecom Italia in due società: da un lato, la nuova società dell'accesso (Opac), che fornirà a tutti gli operatori, inclusa TI ServiceCo, i servizi infrastrutturali "passivi" delle reti fisse in rame e fibra, in regime di piena equivalenza; dall'altro, TI ServiceCo, che, acquistando servizi all'ingrosso da Opac, fornirà servizi retail, nonché i restanti servizi all'ingrosso di rete fissa, oltre ai servizi mobili".

  Continua...