Decreto fare, versamento Tobin tax slitta al 16 ottobre - bozza

martedì 18 giugno 2013 19:23
 

ROMA, 18 giugno (Reuters) - Il primo versamento della tassa sulle transazioni finanziarie slitta al 16 ottobre, secondo una bozza aggiornata del "decreto fare" approvato sabato scorso dal governo.

L'articolo 56 del provvedimento rimette mano all'intero calendario della Tobin tax all'italiana e assicura qualche mese di respiro in più agli operatori e ai soggetti responsabili del versamento: contribuenti, banche, società fiduciarie e imprese di investimento.

Mutuata dal modello francese, la Tobin tax messa a punto dal precedente governo di Mario Monti ha suscitato le critiche di gran parte della comunità finanziaria.

L'ultima presa di posizione è dell'associazione Assonime, che durante l'assemblea di mercoledì scorso ha sollecitato il governo a fare marcia indietro, temendo una fuga all'estero dell'attività di intermediazione finanziaria.

Il decreto fare conferma l'entrata in vigore da marzo 2013 per la Tobin tax sulle transazioni azionarie e sulle operazioni ad alta frequenza di acquisto che hanno per oggetto le azioni.

Nel caso di transazioni in derivati azionari o operazioni ad alta frequenza di acquisto di derivati, l'applicazione dell'imposta slitta di tre mesi, dal primo luglio al primo settembre.

Il termine di pagamento è però unificato al "16 ottobre 2013", mentre prima era differenziato in base alla tipologia di operazione.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia