Gran Bretagna, Co-op Group adotta schema 'bail-in' per rilancio banca

lunedì 17 giugno 2013 13:31
 

LONDRA, 17 giugno (Reuters) - Co-operative Group coprirà il buco da 1,5 miliardi di sterline di Co-operative Bank , divisione bancaria, costringendo i detentori di bond a pagare parte del conto ed evitando in questo modo che vi siano altre operazioni di salvataggio a carico dei contribuenti come quelle avvenute durante la crisi finanziaria.

I bondholder, secondo lo schema denominato 'bail-in', dovranno scambiare il proprio credito con nuovi bond o azioni della banca che saranno quotati sul London Stock Exchange. Co-op Group fornirà supporto finanziario alla sua divisione bancaria, si legge in un comunicato.

Il futuro della banca, che ha circa 4,7 milioni di clienti, è stato messo in discussione dopo che Moody's ha tagliato il rating a 'junk' aggiungendo che vi è necessità di un sostegno pubblico. La banca ha negato questa evenienza.

Co-op Group, che gestisce una serie di attività molto variegate, dai supermercati ai servizi funebri e alle farmacie, provvederà alla stabilità finanziaria della banca generando nuovo capitale per 1 miliardo di sterline quest'anno e per 500 milioni nel 2014.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia