Btp positivi con Bund, tasso dieci anni verso 4,25%

venerdì 14 giugno 2013 12:39
 

MILANO, 14 giugno (Reuters) - Decisamente ben intonato il
secondario italiano nell'ultima seduta di una settimana
piuttosto impegnativa, contrassegnata dall'appuntamento con le
aste di metà mese sullo sfondo di mercati tornati preda di
marcata volatilità.
    "Si ragiona sulle prospettive di politica monetaria nelle
tre più grandi aree economiche - Usa, zona euro e Giappone - e
le capriole del Nikkei hanno ricreato sul secondario una buona
connessione tra Bund e Btp", commenta un addetto ai lavori.
    Arrivato ieri mattina prima del collocamento a medio-lungo
in prossimità di 4,50% e sui massimi dal 22 aprile, il
rendimento del decennale italiano maggio 2023 si
riporta sotto 4,30% per puntare a 4,25%. 
    Sempre secondo i dati della piattaforma TradeWeb, la discesa
del tasso italiano pari a 8 punti base risulta amplificata
rispetto ai 3 centesimi dell'equivalente Bund ma
si muove nella stessa direzione.
    Parallelamente, il recupero di una cinquantina di tick del
futures sul decennale tedesco non raggiunge i 70 centesimi di
rialzo dell'analogo derivato sul Btp.
    Arrivata sempre ieri mattina oltre 290 punti base, la
forbice tra tassi sempre sulla scadenza a dieci anni torna al di
sotto dei 280.
    "Ci si è molto avvicinati alla soglia di 300 punti base...
il clima è migliorato grazie al buon risultato dell'asta di ieri
e agli ultimi dati Usa ma sui mercati è tornato a crescere il
nervosismo e si è più in generale meno propensi al rischio"
aggiunge l'operatore.
    La fase di 'riflessione' durerà almeno fino alla riunione
Fomc della prossima settimana che termina mercoledì 19.
    "Sono i commenti di Bernanke che hanno innescato la spirale
ribassista delle ultime settimane su borse e periferici... è
chiaro che si attendano le sue prossime dichiarazioni per
cercare di capire se e/o quando possano iniziare a essere
rimosse la misure più espansive" conclude il trader.
    Impatto del tutto trascurabile sembrano intanto esercitare
le indiscrezioni di fonti del ministero delle Finanze greco,
secondo cui il gruppo di lavoro dei ministri finanziari della
zona euro avrebbe dato via libera alla concessione della nuova
tranche da 3,3 miliardi degli aiuti internazionali ad Atene.
    In un clima di scambi che tendono ad assottigliarsi come
sempre accade il venerdì pomeriggio, gli investitori aggiustano
intanto le posizioni in vista della diffusione dei nuovi dati
Usa su prezzi alla produzione, flussi di capitale, produzione
industriale e fiducia dei consumatori.
    
=========================== 12,30 ===========================   
FUTURES BUND SETTEMBRE      143,64   (+0,45)          
FUTURES BTP SETTEMBRE       112,07   (+0,67)           
BTP 2 ANNI (GIU 15)     102,045  (+0,085) 1,956%   
BTP 10 ANNI (MAG 23)   102,093  (+0,625) 4,281%
BTP 30 ANNI (SET 40)   101,489  (+0,810) 4,940% 
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   64            67 
BTP/BUND 2 ANNI          183           186        
BTP/BUND 10 ANNI       279           284  
livelli minimo/massimo              273,9-279,9   27907-295,0   
BTP/BUND 30 ANNI       259           263        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   232,5         235,7   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   65,9          65,4      
============================================================== 

    
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia