Per bloccare Iva, Imu prima casa 8 mld, ora non rinvenibili-Saccomanni

giovedì 13 giugno 2013 17:09
 

ROMA, 13 giugno (Reuters) - Al momento il bilancio pubblico non offre spazi adeguati per trovare gli 8 miliardi necessari su base annua a bloccare l'aumento dell'Iva e a esentare la prima casa dal pagamento dell'Imu.

Lo ha detto il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, in aula al Senato.

"Se l'Imu [sulla prima casa] dovesse essere eliminata defintivamente l'onere finanziario sarebbe di 4 miliardi di euro all'anno. Se a questo si aggiungono i 4 miliardi dell'Iva si deve ipotizzare la necessità di interventi di tipo compensativo di estrema severità, che al momento attuale non sono rinvenibili", ha detto Saccomanni.

"Il governo intende esaminare questo tipo di problemi in piena collaborazione con il Parlamento. Sarà in quella sede che, tenendo conto delle esigenze di finanziamento, dovranno essere fatte le priorità opportune tenendo conto degli impatti relativi di certi strumenti di politica fiscale".

"Il nostro impegno è quello di fornire al Parlamento tutti i parametri per poter prendere una decisione motivata", ha aggiunto il ministro.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia