Comunali, esito voto rafforza schema governo larghe intese-Letta

lunedì 10 giugno 2013 19:22
 

ROMA, 10 giugno (Reuters) - L'esito dei ballottaggi alle elezioni comunali rafforza il progetto del governo di larghe intese e pone le basi per andare avanti, anche se l'alto livello di astensione è preoccupante.

Lo ha detto il premier Enrico Letta, commentando il voto di domenica e lunedì che ha visto prevalere il centrosinistra in tutti gli 11 capoluoghi dove si votava al secondo turno per eleggere il sindaco.

"Credo che il voto vada valutato nel complesso del primo turno, del secondo turno e del risultato siciliano. Mi sembra che [il risultato] complessivamente rafforzi lo schema del governo di larghe intese e mi spinge, ci spinge a lavorare di più", ha detto Letta definendo l'astensione "un segnale di allarme".

"Nel complesso, dalle elezioni politiche ad oggi e in prospettiva, c'è molto da lavorare ma ci sono le condizioni per lavorare bene per avere i risultati che i cittadini ci chiedono", ha aggiunto.

Il centrosinistra ha riconquistato la Capitale, oltre ad aver sottratto al centrodestra Brescia, Treviso, Imperia. Il Pd ha mantenuto il sindaco a Siena nonostante lo scandalo Mps.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia