Grecia, nessuna offerta per utility pubblica gas Depa, Borsa crolla

lunedì 10 giugno 2013 13:57
 

ATENE, 10 giugno (Reuters) - La Grecia non è riuscita a raccogliere nessuna offerta per la vendita dell'utility Depa, attiva nel segmento del gas naturale, secondo due fonti vicine al dossier.

Questo rende altamente improbabile che il governo riesca a centrare l'obiettivo di raccogliere 1,8 miliardi di euro dalla vendita di asset pubblici entro la fine di settembre, secondo quanto previsto dall'accordo di salvataggio sottoscritto con i creditori internazionali.

Atene ha ricevuto un'unica offerta per l'acquisto di Desfa, operatore grid dell'utility, che intendeva vendere separatamente, dalla societa azera SOCAR, ha spiegato a condizione dell'anonimato un funzionario coinvolto nell'operazione.

Non è chiaro se la vendita di Desfa possa procedere anche se Depa restasse in mani statali. La mancata vendite delle compagnia potrebbe bloccare anche la programma privatizzazione di Hellenic Petroleum, che controlla il 35% di Depa.

Reagisce male alla notizia la Borsa di Atene che alle 13,55 cede il 5,8%

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia