Banche stiano attente a effetti stretta creditizia indiscriminata-Bankitalia

lunedì 10 giugno 2013 12:15
 

ROMA, 10 giugno (Reuters) - Le banche italiane devono fare la loro parte nel non far mancare credito alle imprese, soprattutto se in equilibrio finanziario, e devono essere attente agli effetti per il sistema e l'economia di una indiscriminata stretta creditizia.

Lo ha detto il vice direttore generale della Banca d'Italia Fabio Panetta, nel suo intervento alla presentazione del rapporto dell'economia delle Marche.

"Il sistema bancario deve fare la sua parte. A differenza di quanto rilevato in passato, la contrazione del credito riguarda anche aziende con condizioni finanziarie equilibrate, seppure con minore intensità rispetto alle altre", ha detto Panetta.

"Ciascuna banca deve essere consapevole delle esternalità negative che deriverebbero per il resto del sistema bancario e per l'intera economia italiana da una stretta creditizia indiscriminata", ha aggiunto Panetta.

L'esponente del direttorio di Bankitalia ha detto che sono necessarie "politiche di erogazione dei prestiti che tengano nella dovuta considerazione la solidità e le prospettive economiche della clientela".

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia