Crisi, grandi misure di stimolo in Legge stabilità - Giovannini

venerdì 7 giugno 2013 14:40
 

ROMA, 7 giugno (Reuters) - Il governo rimanda al prossimo autunno, al momento di presentare la Legge di stabilità del 2014, "interventi di grandi dimensioni" per sostenere l'attività economica e ridurre la disoccupazione.

A parlare è il ministro del Welfare, Enrico Giovannini, invitando le parti sociali a non farsi troppe illusioni sugli effetti positivi di interventi anticiclici.

"Disegnare incentivi all'aumento dell'occupazione non è così semplice. Spesso si incentivano assunzioni che l'impresa farebbe comunque", ha detto Giovannini al convegno dei giovani imprenditori di Confindutria.

Il ministro prosegue dicendo che "il Governo non ha fatto la tipica manovra di metà anno. Interventi di grandi dimensioni non potranno che essere fatti in preparazione della Legge di stabilità".

"Abbiamo un solo colpo da sparare nelle prossime settimane, dobbiamo tentare di farlo nel modo migliore possibile".

"Ormai la condizione del mercato del lavoro è così grave che questo condiziona la crescita. Se aspettiamo che la crescita produca posti lavoro, con i tempi ritardati usuali, se aspettiamo questo allora sono tempi biblici. Dobbiamo riuscire ad aumentare l'intensità del lavoro nella prima fase della ripresa, solo così si crea fiducia", ha aggiunto il ministro.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia