Rehn contro proposte Francia e Germania su politica Ue, critica Fmi

venerdì 7 giugno 2013 12:22
 

HELSINKI, 7 giugno (Reuters) - Francia e Germania stanno cercando di "reinventare la ruota": è la risposta dell'eurocommissario Olli Rehn alla recente proposta comune di Parigi e Berlino per l'individuazione di un responsabile a tempo pieno della politica economica europea e alla loro opposizione all'estensione dei poteri della Commissione.

"Sotto molti aspetti (le posizioni di Francia e Germania) sembrano suggerire che la ruota debba essere reinventata" ha affermato Rehn durante un discorso tenuto a Helsinki. "L'Europa è troppo preziosa per essere lasciata solo a Francia e Germania. Questa è la ragione per cui abbiamo bisogno di un metodo comunitario che renda l'Unione europea inclusiva, così che anche i piccoli stati possano avere un'influenza sulle decisioni".

La settimana scorsa il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Francois Hollande hanno manifestato la loro contrarietà al trasferimento di ulteriori poteri alla Commissione europea, aggiungendo che una figura di presidente dell'Eurogruppo a tempo pieno potrebbe contribuire al coordinamento delle politiche all'interno dell'area. Proposte che, secondo diversi osservatori, potrebbero rispostare il centro delle decisioni rilevanti da Bruxelles ai governi dei maggiori paesi dell'area euro.

Rehn ha inoltre ribadito le critiche già espresse ieri dalla Commissione alle osservazioni del Fmi sugli errori compiuti nella gestione del primo bailout greco, nel 2010.

"Non penso sia giusto, ritengo che (il Fondo) stia solo tentando di lavarsi le mani, gettano fango sull'Europa" ha dichiarato Rehn.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia