PUNTO 2 - Credito, rifinanziamento fondo garanzia in Legge stabilità-Saccomanni

mercoledì 5 giugno 2013 17:31
 

(Aggiunge Saccomanni in coda)

ROMA, 5 giugno (Reuters) - Il governo deciderà quante risorse destinare al rifinanziamento del fondo di garanzia per il credito alle piccole e medie imprese il prossimo autunno, al momento di presentare la Legge di stabilità del 2014.

Lo ha detto il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, rispondendo al question time alla Camera.

"La dotazione finanziaria ha ancora risorse disponibili per 1.600 milioni. Pertanto il suo rifinanziamento, non essendo un'esigenza immediata, potrà essere valutato in sede di elaborazione della Legge di stabilità", ha detto Saccomanni rispondendo al question time alla Camera.

Questa mattina il ministro dello Sviluppo, Flavio Zanonato, ha indicato in 4 miliardi la dotazione complessiva che il governo vuole attribuire al fondo.

Il fondo di garanzia, ha sottolineato Saccomanni, è "uno strumento efficace nel garantire l'accesso delle imprese al finanziamento bancario senza prestazione di garanzie reali".

Saccomanni ha sottolineato il ruolo che la Banca europea per gli investimenti può svolgere in Italia per favorire l'accesso al credito.

Con 2,3 miliardi nel 2012, "l'Italia è il maggior prenditore" dei fondi erogati dalla Bei attraverso le banche, ha detto Saccomanni.

Nel 2013 "la disponibilità di investimenti per le piccole e medie imprese, attraverso l'intermediazione del sistema bancario, è di circa 15 miliardi di euro per l'area dell'Unione europea", ha spiegato il ministro ricordando anche che Bce e Bei stanno studiando "nuovi strumenti di debito a sostegno" delle pmi.   Continua...