Italia rischia motore rotto anche per credit crunch - Squinzi

mercoledì 5 giugno 2013 12:58
 

ROMA, 5 giugno (Reuters) - Il motore dell'Italia rischia di rompersi, anche per via del credit crunch, ha detto oggi il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi.

"Abbiamo grandi potenzialità su cui puntare... e dobbiamo mettere tutto questo a sistema", ha detto Squinzi alla presentazione di un rapporto del Centro studi Confindustria, spiegando che servono "liquidità per fermare il credit crunch, competitività, investimenti".

"Una volta chiuse, le imprese non aprono più. Il rischio è che quando partirà la ripresa l'Italia non potrà partecipare perché avrà il motore rotto".

(Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia