PUNTO 2-Consiglio Ue giugno anticipi risorse per lavoro giovani-Moavero

giovedì 30 maggio 2013 19:37
 

* Fase preliminare youth guarantee sia anticipata a fine 2013

* I 6 miliardi Ue siano spesi da 2014

* Clausola revisione bilancio Ue in 2015 per altre risorse (Aggiunge posizione di Francia e Germania a terzo paragrafo)

ROMA, 30 maggio (Reuters) - Al Consiglio europeo di fine giugno l'Italia punta ad ottenere un anticipo dei tempi per l'utilizzo dei 6 miliardi messi a disposizione dell'occupazione giovanile nel bilancio 2014-2020 dell'Unione, secondo il ministro per gli Affari europei Enzo Moavero.

"Il nostro obiettivo è che si possa anticipare la fase preparatoria della youth guarantee già nel secondo semestre del 2013 in modo da poter spendere questi soldi a partire dal 2014 e arrivare a un rapido esaurimento della linea di credito", ha detto Moavero in un'audizione al Senato.

Anche Francia e Germania sono favorevoli ad anticipare quanto prima il finanziamento del programma europeo di sostegno all'occupazione giovanile, secondo quanto annunciato dal presidente francese François Hollande nel corso della conferenza stampa congiunta al termine del bilaterale con il cancelliere tedesco Angela Merkel.

Dunque, invece di spalmare questi 6 miliardi in 7 anni, - la quota dell'Italia è attorno al mezzo miliardo - si potrebbe concentrare la spesa in un biennio come suggerito recentemente anche dal presidente del Parlamento europeo Martin Schulz .

Se poi venisse approvata una clausola di revisione del bilancio pluriennale europeo, nel 2015 o nel 2016 la si potrebbe utilizzare per rifinanziare la youth guarantee.

"Il Parlamento e il Consiglio stanno discutendo e questo potrebbe portare all'inserimento di una clausola di revisione molto importante per due motivi: facciamo oggi un bilancio fino al 2020 in una situazione di crisi, un bilancio che si proietta fino al 2020, quando la crisi dovrebbe essere superata e ci potrebbe essere bisogno di politiche di crescita", ha detto Moavero.   Continua...